Archivio della categoria: Alimentazione

Dimagrire con la Garcinia Cambogia: dosi e indicazioni

La garcinia cambogia è un alimento riconosciuto per il suo forte potere dimagrante. Si tratta precisamente di una pianta originaria dell’Indonesia ed è al giorno d’oggi uno dei rimedi naturali più apprezzati, in grado di favorire una perdita di peso in tempi davvero brevi. Attualmente è possibile reperire la garcinia cambogia sotto forma di integratori, i quali contengono al loro interno gli estratti di questo frutto.

Quest’ultimi sono composti da ingredienti naturali contenenti il famoso acido idrossicitrico che si trova principalmente sulla buccia di questo alimento. E’ proprio questo acido a garantire le proprietà dimagranti, poiché è in grado stimolare ed accelerare il metabolismo, aumentando di conseguenza il fabbisogno energetico dell’organismo. La garcinia cambogia vanta quindi un elevato contenuto di questo acido, il quale consente di contrastare le cellule adipose e la formazione di accumuli di grasso lungo pancia, fianchi e gambe. Non solo, consumare regolarmente questo prodotto aiuta a placare il senso di fame. La garcinia cambogia è dunque l’alimento completo per perdere peso velocemente, evitando che la dieta si trasformi in un incubo.

Allo stesso tempo, questi tipi di integratori aiutano a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue in modo del tutto naturale. Non è da sottovalutare la presenza di un’alta quantità di potassio e calcio, i quali possono rivelarsi dei perfetti alleati per favorire un rapido dimagrimento. L’efficacia di questo alimento non solo assicura un forte effetto dimagrante, ma allo stesso tempo aiuta a non riprendere nuovamente tutti i chili persi. Dalle numerose testimonianze inerenti all’utilizzo di questo prodotto spiccano anche molteplici virtù che influiscono sul sistema immunitario. E’ di buon auspicio consumare il prodotto prima dei pasti, al fine di favorire al meglio tutti i suoi effetti dimagranti. Inoltre per ottenere dei risultati ottimali è importante eliminare tutte le cattive abitudini alimentari, cercando di seguire una dieta sana ed equilibrata. Associare il tutto ad una corretta attività fisica permetterà di raggiungere in poche settimane i propri obiettivi. Per dimagrire con l’utilizzo della garcinia cambogia è fondamentale fare chiarezza per quanto riguarda le sue dosi ed indicazioni.

Questo integratore è reperibile sia in farmacia che in erboristeria on line sotto forma di capsule. Inoltre, da numerose analisi condotte sugli effetti di questo prodotto non sono emersi effetti collaterali o controindicazioni. Tuttavia, si consiglia di consultare sempre il proprio medico nel caso in cui si è affetti da particolari patologie o durante il periodo della gravidanza. Il consiglio di un esperto potrà inoltre essere d’aiuto per stabilire quali sono le dosi necessarie a seconda delle proprie esigenze fisiche. Generalmente, la quantità minima di garcinia cambogia per ottenere un rapido dimagrimento è di 500 milligrammi da consumare preferibilmente tre volte al giorno. In alcuni casi, se si desidera eliminare gli accumuli di grasso più velocemente è possibile aumentare la dose di garcinia cambogia veda e raggiungere i 1.000 milligrammi da assumere sempre tre volte al giorno

Nonostante ciò, è di buon auspicio non superare questo dosaggio, poiché si tratta della quantità ideale per contrastare i chili di troppo. Basterà dunque seguire queste semplici ed utili accortezze per raggiungere i risultati desiderati in pochi mesi o settimane senza particolari sforzi.

Piatti pronti per ristorante preparati con ingredienti freschi e selezionati

Dai bucatini all’amatriciana agli straccetti di manzo con cicoria ripassata. Passando per una squisita pasta e fagioli con ottimi ingredienti freschi e genuini. Il tutto condito da un ottimo e gustoso olio d’oliva extra vergine.

Queste sono solo una parte dei tanti piatti pronti per ristoranti preparati, con ingredienti freschissimi e accuratamente selezionati, da “I piatti di Nonna Giovanna”, una delle più importanti aziende romane che ha fatto della cucina la sua passione e che da più di vent’anni è specializzata nella ristorazione collettiva. Continua a leggere

compresse di piperina

Sport alimentazione sana e Piperina

Che cos’è la piperina
Per chi si intende di chimica, la piperina è tecnicamente un alcaloide presente nello strato superficiale dei frutti del pepe nero, una sostanza in genere cristallina ed incolore, isolata per la prima volta nel 1820 all’Università di Copenhagen. Per i meno esperti, essa è ciò che fa percepire come piccante e pungente il sapore del pepe.

Quali sono le proprietà della piperina
Sono molteplici ed interessanti le proprietà fitoterapiche della piperina, alcune delle quali ben note già dall’antichità alla medicina tradizionale indiana e cinese.
Al giorno d’oggi la piperina è famosa soprattutto per i suoi effetti dimagranti, ma i benefici derivanti dal suo consumo sono anche altri.
La piperina viene utilizzata in primo luogo per trattare i problemi digestivi, come dissenteria, dispepsia e diarrea, e, favorendo un aumento della salivazione, della secrezione e della acidità dei succhi gastrici, velocizza e migliora la digestione.
È capace di aumentare la biodisponibilità di moltissimi nutrienti, come la curcumina, il betacarotene, il selenio, la vitamina B6 ed il coenzima Q10. Nel caso della curcumina, ossia il principio attivo della curcuma, è addirittura in grado di aumentarne di addirittura del 2000% l’assorbimento.
Secondo recenti ricerche scientifiche la piperina aumenta la pigmentazione dell’epidermide in caso di esposizione ai raggi UVB solari e per questo motivo viene venduta in soluzioni topiche che favoriscono ed intensificano l’abbronzatura.
Poiché è una sostanza anti-ossidante, può combattere i radicali liberi e rallantare l’invecchiamento cellulare e, essendo anche un antidepressivo naturale, migliora l’umore aiutando a combattere stress e contrastando anche l’insorgere della fame nervosa.
La piperina viene poi utilizzata per il trattamento di diverse malattie cardiache, della gangrena, dei dolori artritici ed anginosi, ed alcuni studi suggeriscono che in futuro potrebbe essere utilizzata per prevenire e curare i tumori grazie alla sua capacità di cui si è detto prima di aumentare la biodisponibilità di numerosi principi attivi.

Il potere dimagrante della piperina
compresse di piperinaUn ulteriore effetto benefico che la piperina è in grado di donare all’organismo è sicuramente la diminuzione del peso corporeo.
Degli studi pubblicati nel 2012 hanno infatti dimostrato che essa è capace di inibire l’adipogenesi, ossia il processo di formazione delle nuove cellule adipose e, contemporaneamente, di ridurre il livello di grassi nel sangue.
La piperina può quindi essere considerata uno dei migliori dimagranti naturali per queste due ragioni, ed anche perché, possedendo importanti qualità termogeniche, aiuta ad aumentare il tasso metabolico, cioè la possibilità di bruciare una quantità maggiore di grassi durante la giornata. Come già detto, inoltre, la piperina è in grado di facilitare ed accelerare in modo naturale le funzioni metaboliche e di combattere stress e depressione che possono causare la fame nervosa.

Maggiori informazioni sulla piperina : http://www.piperinaforte.it/

ciboon servizio a domicilio

La pizza, bontà tutta italiana anche a Messina

Pizza, che passione!

Si sa, se si pensa all’Italia, una delle prime cose che viene in mente insieme alla storia, ai monumenti, alle città e al cinema è il cibo e in particolar modo la pizza.
Questo piatto tipico, così come tanti altri piatti italiani e sopratutto meridionali sia salati che dolci, ha fatto di noi italiani un popolo con grande fama internazionale per quanto riguarda l’arte culinaria e non solo.
Andando indietro di molti anni nel corso della storia, possiamo far risalire la nascita della pizza intorno al 1700 quando il pane, seppur già presente con questa forma schiacciata, iniziò ad essere impastato ed associato agli ingredienti che noi tutti conosciamo, quelli dell’attuale pizza.

L’evoluzione

Ovviamente oggi giorno, in un mondo di sviluppo e progresso, i cambiamenti non possono che toccare anche il mondo culinario. La pizza, come qualunque altra ricetta, ha subìto un processo evolutivo sin dalla sua nascita, con modifiche, migliorìe, cambiamenti, cotture diverse e ingredienti strani e inusuali.
Questo è dovuto all’esportazione del prodotto a livello internazionale poiché oggi sono molti i paesi che la vendono seguendo la “ricetta originale”, anche se poi sentiamo un’aggiunzione di ingredienti come l’ananas e la salsa barbecue, che simboleggiano in pieno la concezione di cibo americano da fast food. Deriverà sicuramente anche dai molti immigrati che trasferitisi in altri paesi hanno cominciato questa professione, ma il frutto del loro lavoro non sarà mai come le nostre pizze.
Noi abbiamo le originali, le sole ed uniche al mondo.

La migliore?

Considerata la patria della pizza, Napoli è il luogo più adatto per mangiare una vera pizza tradizionale, ma è sempre una cosa soggettiva perché dipende dai gusti personali.
C’è chi preferisce quella molto sottile, chi quella più spessa, la ricca di condimento o poco condimento, quella cotta a legno o in pietra e così via. Con le industrie alimentari sono state ideate anche le pizze surgelate che non saranno mai come quelle fatte al momento, ma sono apprezzate da molti e sono un’alternativa per chi ha una voglia impellente di pizza a qualunque ora del giorno.
La ricetta base è sempre la stessa, anche se molti sono i pizzaioli che vantano di avere degli ingredienti segreti che rendono la loro pizza diversa dalle altre, ma ormai una buona pizza la si trova in ogni città. In Italia, da nord a sud, la pizza è ottima dappertutto, anche se non si può dire altrettanto degli altri paesi che provano ad imitarla senza molto successo.

Novità

Spesso però capitano giornate così stancanti che non vorremmo neanche cucinare, giornate in cui abbiamo dimenticato di fare la spesa e non troviamo nulla in casa, giornate in cui vorremmo solo concederci una coccola a fine giornata come una bella pizza calda e gustosa, ma non abbiamo voglia di andare fino in pizzeria per aspettare poi un lunghissimo ed interminabile turno.
Per fortuna con le novità che ci sono oggi giorno è facile trovare un rimedio a questo problema: cibo a domicilio.
Infatti oggi basta cliccare sui siti internet trovati in rete, ordinare la pizza o il cibo che vorremmo, mettere l’indirizzo per completare l’ordine e aspettare.
Niente più code al supermercato, in pizzeria, polleria o altrove, anzi, mentre aspettiamo la pizza potremmo fare un bel bagno caldo o stenderci sul divano per rilassarci.
Niente più stress o stanchezza ulteriore per la cena, ordinate, aspettate e godetevi la vostra pizza. Buon appetito!
Sito: www.Ciboon.it

Un nuovo tipo di sana alimentazione: la green e natural

Sana alimentazione: la dieta vegana

La dieta vegana è un regime alimentare che, specialmente nell’ultimo periodo, sta prendendo sempre più piede un po’ in tutto il mondo. Tra Star e gente comune, un numero in continuo aumento di individui decide di optare per questo modello dietetico, ma molti sono ancora i dubbi e le leggende che circolano intorno al vegan. Quali sono queste perplessità? In cosa consiste esattamente la dieta vegana? Ci sono rischi o benefici per la salute? Molte domande e ancora troppe poche risposte, con questo articolo cercheremo di fare un po’ di chiarezza.

Dieta vegana: che cos’è ed in cosa consiste

La dieta vegana è un modello dietetico per certi aspetti simile al vegetarianismo ma si differenzia da esso per un aspetto fondamentale: il modello vegano, oltre a non comprendere carne di qualsiasi animale, non accetta neanche cibi di origine animale.
Con cibi di origine animale si intende qualsiasi tipo di derivato come ad esempio il latte, le uova, i formaggi ed il miele. Se a ciò sommiamo l’assunto fondamentale della dieta vegetariana, ovvero il no categorico a prodotti animali di qualsiasi tipo, la domanda sorge spontanea: di cosa si cibano esattamente i vegani?
L’alimentazione vegana si compone essenzialmente di: frutta fresca e secca, qualsiasi tipo di verdura, cereali (farro, cous, cous, orzo, grano saraceno) ed i loro derivati (pasta,pane), legumi, tuberi, derivati della soia (tofu, seitan), semi, alghe, spezie e condimenti vari per dare sapore al tutto. Inoltre è possibile acquistare alimenti a base vegetale che sostituiscono “gli originali” non ammessi nella dieta vegana, ad esempio hamburger e formaggi.

Benefici e rischi per la salute: il giusto apporto nutrizionale

La preoccupazione principale riguardo a questo tipo di regime alimentare si basa sulla possibilità di non rispettare il fabbisogno energetico quotidiano e di sviluppare carenze alimentari. Molti sono gli studi condotti a riguardo e di fatti nessuno di questi ha evidenziato che la dieta vegana, come quella vegetariana, possano causare danni alla salute. É anzi interessante notare come questo tipo di alimentazione protegga l’organismo da alcuni tipi di malattie, un esempio? I vegetaliani tendono ad avere un minor livello di colesterolo e pressione arteriosa, di fatti, in generale, l’incidenza di malattie quali l’obesità, tra chi segue questo tipo di regime alimentare, è molto più bassa rispetto alla media.

L’importanza di una dieta equilibrata

Come per qualsiasi altro modello alimentare, anche per la dieta vegana è importantissimo pianificare con giudizio l’assunzione dei vari alimenti. Qualsiasi regime alimentare si decida di seguire è sempre necessario farlo alternando i cibi che esso prevede, informandosi sui nutritivi che essi contengono per assicurarsi di riceverne abbastanza. Nel caso del modello vegano, per quanto riguarda i carboidrati, essi sono ampiamente presenti nel mondo vegetale e pertanto rappresentano la maggior fonte di nutrimento ed energia per i vegetaliani. Per quanto riguarda invece le proteine, alcuni cibi come il grano saraceno e la soia si rivelano essere fonti proteiche molto valide. Riguardo alla vitamina B12 c’è da dire che si tratta di una vitamina molto importante per l’organismo ma che nessun cibo di origine vegetale si può dire una fonte sicura. É comunque possibile risolvere la situazione, senza incappare in carenze vitaminiche, attraverso l’assunzione di supplementi vitaminici.

In conclusione la dieta vegana, se seguita in maniera responsabile ed equilibrata, non presenta particolari controindicazioni per la salute. Essa al contrario può apportare benefici all’organismo in quanto è capace di aiutarlo nella prevenzione di alcuni tipi di patologie.