Archivio della categoria: Turismo

Alberghi Pescara: tutto ciò che bisogna sapere

I migliori alberghi di Pescara: come trovarli

Pescara è sicuramente una città che attira tanti turisti in ogni periodo dell’anno, ma non solo. Infatti oltre ad essere un polo turistico importante per tutta la regione Abruzzo, si tratta anche di una località balneare e di un centro economico fondamentale. Molte aziende fanno capo alla città abruzzese per molti tipi di attività commerciali ed imprenditoriali: ecco perché i servizi alberghieri negli ultimi anni hanno acquisito sempre più popolarità nella città di Pescara. La scelta è molto ampia ma non sempre può essere facile trovare la struttura più adatta alle proprie esigenze. Ecco perché un ottimo alleato di coloro che sono alla ricerca di alberghi Pescara non potranno lasciarsi scappare un sito come albergopescara.it. Su questo portale ci sono tante strutture utili dove trascorrere un piacevole soggiorno nella città abruzzese con recensioni ed informazioni dettagliate su tutte le strutture e soprattutto su come effettuare le prenotazioni.

Prenotare alberghi Pescara non è mai stato così facile

Non sempre è cosa facile trovare alberghi Pescara, ecco perché un sito come Albergo Pescara non potrà che essere la scelta giusta. Su questo sito si possono conoscere tantissime offerte utili in merito alle strutture alberghiere presenti nel capoluogo abruzzese. Recensioni, opinioni, ma anche altre informazioni utili in merito ai servizi disponibili: il sito albergopescara.it è l’ideale per chi vuole godersi un piacevole soggiorno in questa città. Senza dimenticare la comodità di avere un servizio a portata di clic, senza doversi mettere alla ricerca delle strutture sul web o presso le agenzie viaggio. Con Albergo Pescara diventerà semplicissimo trovare la struttura ideale in base alle esigenze: sia che ci si voglia riposare o godere qualche giorno di mare o anche un impegno di lavoro, la scelta è davvero ampia e ideale per tutte le esigenze. Ecco perché moltissimi scelgono la propria camera direttamente da questo sito.

Convenienza a portata di clic con Albergo Pescara

Sul sito Albergo Pescara non si trovano solamente tutte le informazioni utili per quanto concerne le strutture nel capoluogo abruzzese. Infatti si potranno scegliere strutture alberghiere anche presenti nelle vicine località come Montesilvano, Farindola, Popoli, Turrivalignani e molte altre. Sul sito sono disponibili tutte le descrizioni delle varie strutture con possibilità anche di scoprire dove sono dislocate. Il tutto perché Pescara è un centro di interesse fondamentale e permette di raggiungere facilmente anche altre mete vicine come, ad esempio il Gran Sasso. Gli alberghi che si possono trovare su albergopescara.it sono ideali per qualsiasi esigenza: da strutture dove tenere meeting ed incontri di lavoro fino ad arrivare ad alberghi di primo livello dove godersi un soggiorno all’insegna del relax e del riposo. Senza dimenticare anche che ci sono alberghi di Pescara e provincia ottimi per eventi e quant’altro. Insomma chi è alla ricerca di alberghi Pescara non potrà che scegliere il portale Albergo Pescara per scegliere quello più adatto.

Come comportarsi quando si è ospiti di un salentino

Il Salento non va solo visitato, va capito nella sua logica del tutto personale. Come comportarsi quando un salentino vi ospita in casa.

Il Salento è una delle mete balneari più ambite degli ultimi anni, divenuta nel corso del nuovo millennio vera e propria eccellenza turistica. In molti prenotano appartamenti e b&b con piscina in Salento per scoprire le meraviglie del posto, altri, più fortunati (?), approfittano di amici locali per farsi ospitare qualche giorno, perché tanto lui “c’ha la casa a mare”.

Il Galateo del Salento: a tavola

Simbolo dell’intera cultura meridionale è l’approccio verso i pasti: in Salento, e in tutto il Mezzogiorno in generale, un pranzo non è un pasto bensì un momento di solenne ritrovo. Non si mangia per saziarsi bensì per godere dei sapori e della compagnia. In estate, capita che famiglie che possono fregiarsi di un’abitazione a pochi passi dal mare (che consente di evitare ben 15 minuti di viaggio quotidiani) si ritrovino ad ospitare parenti, amici, amici di amici, passanti imbattutisi lì per caso.

Sappiate che verrete molestati da un pressante, continuo e inarginabile “‘ssaggia quistu”. Il vostro dovere è quello di farlo, anche se state per scoppiare, anche se state smaltendo una sbornia della sera prima. Rifiutare l’assaggio è un atto vile e che riempie il cuore degli ospitanti di malinconia. E lo stesso vale con il vino: se non volete uscirne “a stozze”, abbiate la furbizia di degustare il calice lentamente, o il padrone di casa provvederà a rimboccarlo. Un bicchiere vuoto a tavola non può essere accettato.

Non si dorme

Sappiatelo, a un certo punto della vostra vacanza desidererete soltanto di dormire. Sappiate anche che non potrete farlo: troppe cose da fare, vedere, provare, troppo poco tempo a disposizione. La mattina sveglia presto, colazione abbondantissima e si parte, sull’Adriatico o sullo Ionio (a seconda che sia scirocco o tramontana), alla scoperta di posti mirabolanti. Giornata intera a mare, quindi si torna a casa, turno per la doccia (intasata dagli ospiti di pranzo del giorno prima che sono ancora lì) e si parte per la serata; Gallipoli, San Foca, Otranto o quello che sarà, l’importante è non fermarsi. E domani sarà la stessa cosa.

Fate sentire che avete apprezzato

Per un salentino l’ospitalità è doverosa, ma si pone grande attenzione anche all’educazione e al rispetto. Ringraziate, ma non troppo, e senza eccessivi convenevoli, non abbiate paura di chiedere e siate spigliati, è bello avere a che fare con un ospite che si fa percepire a proprio agio. E prima di andare via, potreste donare una bottiglia di liquore, giusto per mostrare riconoscenza, promettendo che l’estate prossima saranno loro a venire da te. Ma non succederà, il salentino è uno che accoglie, non uno che viene accolto.

Il meteo e le previsioni del tempo

STORIA ED EVOLUZIONE DELLE METEOROLOGIA
Le previsioni del tempo o previsioni meteorologiche fanno parte di quella branca della fisica che studia l’atmosfera e il “tempo atmosferico” in un tempo futuro. Già da tempi remoti, a partire dall’antica Grecia, gli esseri umani si sono prodigati a comprendere le ragioni e i meccanismi alla base di un temporale, dell’avanzare delle nuvole, di un lungo periodo di siccità. Una lunga sfida, quella dell’uomo nei confronti della natura imprevedibile, che ha messo le basi per gli studi nel campo della meteorologia.

Per quanto imprevedibile che sia, una previsione del tempo si effettua a partire da una notevole raccolta di dati climatici e atmosferici, di tipo quantitativo, suddivisi per località. Vero è che rispetto al passato l’affidabilità di una previsione del tempo è di gran lunga aumentata: si parla di una affidabilità del 70-80% per i primi due giorni di previsione, che tuttavia scende al di sotto del 50 % per i giorni successivi.

Ad oggi, il limite di predicibilità atmosferica con una certa affidabilità si attesta intorno ai 6,5 giorni. La sfida degli esperti nel settore, per il futuro, è quella di estendere l’intervallo di previsioni atmosferiche ad intere stagioni. Molto dipende dalla quantità e dalla qualità dei dati raccolti e per previsioni su scala stagionale è necessaria una mappa completa dei punti di rilevamento sul globo, più fitta e dettagliata, e soprattutto serve un modello numerico avanzato.

meteo-roma

TERMINOLOGIA E DEFINIZIONI
I VENTI
Osservando le previsioni del tempo, in televisione e su internet, spesso ci si chiede il significato di alcuni simboli o di alcuni termini. Prima di tutto, sulla carta geografica si possono osservare diverse linee chiamate “isobare”.

Queste rappresentano i punti a uguale pressione, e riportano un numero che rappresenta il valore di pressione rilevato. Comprendere quali sono le isobare è strettamente correlato a capire come cambiano e si evolvono i venti, generati proprio dalla differenza di pressione atmosferica.

Le zone di alta pressione si chiamano “anticicloni”, caratterizzati da un tempo stabile e sereno e da un valore di pressione atmosferica pari al massimo 1050 mbar. Le zone di bassa pressione di chiamano, invece, “cicloni” e sono caratterizzate da un tempo incerto e da un valore di pressione atmosferica pari al minimo 940 mbar. I venti si spostano da zone di alta pressione verso zone di bassa pressione, in senso circolare, e non perpendicolare, perché soggetti alla rotazione del pianeta.

I FRONTI
Sulle cartine geografiche si individuano anche alcune linee rosse con semicerchi direzionali e linee blu con triangolini direzionali: queste indicano, rispettivamente, i “fronti caldi” e i “fronti freddi” delle previsioni del tempo.

Un “fronte” altro non è che una corrente di aria calda o fredda, le quali incontrandosi e scontrandosi tra di loro generano annuvolamenti e temporali. Nel caso specifico: quando un fronte caldo ne incontra uno freddo tenderà a scorrere al di sopra di esso fino a che sarà raggiunto il punto di condensa e si formeranno le nuvole sottili e ad alte quote, chiamate “cirri”, che possono evolversi in strati più bassi e ampi e possono produrre lievi precipitazioni di breve durata (2-3- giorni).

Al contrario, quando è un fronte freddo a incontrare un fronte caldo, tenderà a infilarsi al di sotto di esso e a sollevarlo. Questo meccanismo scatena una forte instabilità, caratterizzata da forti moti convettivi che generano “cumulonembi temporaleschi”, quindi piogge intense e per periodi più lunghi.

Per visionare le previsioni del tempo si consiglia la consultazione su sito web di Sky Meteo

Scegli il servizio di noleggio biciclette a Roma

Roma è una metropoli caotica e invasa dal traffico: il noleggio biciclette a Roma permette di visitare i monumenti di cui è cosparso il centro storico, senza farsi accalappiare dal caos del traffico. Sono tanti i noleggi a Roma che propongono biciclette a prezzi interessanti, per potersi muovere tranquillamente tra le piccole vie, tra i palazzi e le rovine. Un tour di Roma particolare e diverso dal solito, ma anche molto piacevole e divertente.

Biciclette a noleggio a Roma, per un tour della città

Come avviene per la maggior parte delle grandi città, muoversi a Roma non è sempre facile; i cittadini di Roma si spostano utilizzando l’automobile e spesso le vie del centro storico sono affollate di vetture, che non permettono un passaggio rapido. Per questo motivo sempre più turisti approfittano dei noleggi di biciclette a Roma, per potersi muovere rapidamente nel traffico e visitare ogni monumento in tranquillità. Noleggiare una bicicletta non è eccessivamente costoso e il clima mite di Roma permette di utilizzare questo mezzo praticamente tutto l’anno, senza doversi preoccupare del clima. Alcuni noleggiatori organizzano anche dei veri e propri tour della città in bicicletta, con guide informate che vi porteranno lungo le strade più belle, a visitare i palazzi ed i resti storici. Buona parte del centro storico di Roma è chiusa alle automobili, cosa che rende molto difficoltoso spostarsi tra i vari quartieri: con una bicicletta a noleggio questo problema non esiste, perché questo mezzo rende possibile muoversi in qualsiasi zona a traffico limitato o pedonale.

I vantaggi del noleggio biciclette a Roma

Oltre a permetterci maggiore libertà di movimento, la bicicletta a Roma garantisce la possibilità di vivere la città a misura di turista. Il centro storico della città eterna è molto ampio e non è pensabile di percorrerlo tutto a piedi in pochi giorni di vacanza. In genere, per poter vedere tutte le meraviglie della città, si è costretti a prendere un taxi o ad utilizzare i mezzi pubblici. Solo che gli autobus ed i taxi a Roma sfrecciano nel traffico, rendendo impossibile godere di ogni scorcio, o anche fotografare una particolare vista. In bicicletta invece sei tu che decidi la velocità di marcia e le soste: nessuno ti vieta di fermarti ogni 10 metri, per godere dei raggi del sole al tramonto, o per fermare con una fotografia un attimo che ti colpisce. La bicicletta a noleggio permette di vivere una città a misura di uomo e a Roma sempre più zone sono chiuse alle automobili, proprio per favorire l’utilizzo dei mezzi a due ruote. Roma, come tutti sanno, è costruita su sette colli, questo rende le strade cittadine non sempre pianeggianti; per questo motivo sono disponibili in città comode mappe, che indicano le difficoltà che si possono incontrare percorrendo alcune strade con la bicicletta, in modo da rendere questa esperienza piacevole per tutti. Grazie a questo mezzo, più lento e rilassante delle automobili e dei taxi, è possibile vedere i piccoli negozi che non si notano sfrecciando rapidamente lungo le strade, o notare tutte le caratteristiche dei vari quartieri, anche quelli non sempre frequentati dai turisti. Provate ad esempio ad andare ad un mercatino delle pulci, come quello di Porta Portese, o ad un mercato rionale, come quello del Testaccio. È in queste occasioni che si vive la vera essenza di una città.

Noleggiare una bicicletta a Roma porta moltissimi vantaggi per il turista, anche perché buona parte del centro storico è chiusa alle automobili. Grazie alle due ruote si possono visitare in pochi giorni la gran parte delle attrazioni, dei palazzi, dei resti antichi della città, indipendentemente da dove si pernotta in albergo. La bicicletta è un mezzo moderatamente veloce, che ci permette di vedere anche i piccoli particolari, che sfuggirebbero viaggiando in auto o con i mezzi pubblici. Alcune compagnie di noleggio organizzano anche degli interessanti Tour della città, con delle guide che ci permettono di muoverci tra i vari quartieri, alla ricerca delle bellezze di Roma.
Insomma la bicicletta è il mezzo ideale, provate anche voi ad uscire dal cliché del turista che viene portato a vedere sempre gli stessi palazzi, che si perde la vera vita in una grande città. Immedesimatevi negli abitanti di Roma, girovagando per le stradine del centro, visitando i mercatini, spostandovi con calma lungo le vie più affollate.
L’esperienza di un fine settimana a Roma in bicicletta resterà per sempre nei vostri cuori: in questo modo potete vivere questa grande città proprio come gli abitanti del luogo, godendo di ogni scorcio e di ogni attimo pittoresco.