Ayurveda-Resort-india

Conoscere lo yoga

Negli ultimi anni lo yoga è apprezzato anche dagli occidentali, molti dei quali intraprendono un viaggio per rigenerarsi dalla vita frenetica della città e scaricare lo stress accumulato.
Il luogo dove si dirigono è il Kerala, una regione dell’India dove opera e lavora da oltre 30 anni anche l’italiano Lino Miele, insegnando come praticare questa disciplina orientale. Sono centinaia gli occidentali che, per guarire da stati dolorosi al sistema muscolo scheletrico, dovuti soprattutto alle posture errate davanti a un PC per diverse ore al giorno, si recano in questa regione e vi rimangono per circa 15 giorni.
Questo è il tempo sufficiente per tornare in forma e per rigenerarsi sia a livello mentale che fisico.
I 15 giorni sono scanditi da un calendario che prevede la meditazione, i trattamenti curvatrici, un’alimentazione sana e leggera a base di verdure e rilassanti passeggiate sulla spiaggia.
Si tratta di una full immersion che può essere fatta anche da chi si approccia per la prima volta allo yoga.
Le lezioni presso una delle tante scuole del Kerala, tra le quali è bene saper scegliere per non finire in mano ad inesperti e procurarsi dei danni invece che dei benefici, cominciano molto presto.
La mattina alle 5 si è già operativi con il saluto al sole, perché in Kerala fa molto caldo e bisogna sfruttare le ore più fresche, tanto che intorno alle 10 il percorso termina per accingersi al pranzo frugale.
I trattamenti avvengono nelle varie cabine che non sempre sono comode e a volte possono anche svolgersi su delle semplici panche di legno, ma sono benefici comunque.

 

L’ashtanga yoga

È noto che lo yoga ha innumerevoli forme d’espressione e tra queste una delle più benefiche è quella dell’ashatanga yoga.
Si tratta del cosiddetto “yoga del respiro” in quanto è una forma di meditazione associata al ritmo della respirazione.
L’ashtanga avviene attraverso il controllo del respiro detto “Ujjayi” e l’esecuzione corretta delle posizioni (asana). È molto importante anche dove si guarda (drshti) nonché le contrazioni e le chiusure dei muscoli.
Lino Miele è uno dei maestri di ashtanga più apprezzati con il quale si impara ad avere un respiro lungo, utile a rilassare la mente e favorire la concentrazione, per arrivare a una meditazione fluida.

 

I benefici dello yoga

Oltre a imparare a rilassarsi profondamente, a favorire la concentrazione e a creare un atmosfera molto serena intorno a chi lo pratica, lo yoga aiuta anche il corpo a ritrovare un suo equilibrio, eliminando tutti quei dolori dovuti alla tensione accumulata.
Nei primi giorni si potrebbe sentire dolore perché ci si muove dopo molti mesi di vita sedentaria, ma è del tutto normale.
Alla fine della seduta di yoga vengono servite delle bevande vitaminiche e ricche di sali minerali, come il succo di cocco e per colazione un hot lemon ginger honey. Anche la cena è leggera, a base di riso con verdure, pane indiano, formaggi vegetali e bevande calde. Si va a letto molto presto, al massimo alle 21 per poi ricominciare di nuovo alle 5 del mattino.
Per chi fosse interessato a continuare o a intraprendere un’esperienza con lo yoga, può collegarsi al sito http://www.yogamilano.it/.